close
Make-up Viso

Il blush più adatto alla tua pelle

blush-make-up

Scommetto che sapete tutte cos’è il blush. Si tratta di quello che per tanti anni è stato chiamato semplicemente fard, poi trasformato in blush dalle moderne guru del make-up che hanno invaso social network e canali youtube di video e preziosi consigli.

Il significato del termine ci rende già chiare le idee, dal momento che blush significa “arrossire”, facendoci capire chiaramente che si tratta di un prodotto da applicare sulle guance per farle apparire rosee e rompere l’effetto piatto che altrimenti andrebbe a creare il fondotinta.

Il blush più adatto a noi dipende ovviamente dal tipo di incarnato che abbiamo, dal momento che il suo scopo è proprio quello di sottolineare i lineamenti del viso rendendoli più definiti e femminili.

Come prima cosa bisogna da specificare che in commercio potete trovarne diverse tipologie: il blush in polvere, minerale o non, da applicare comodamente col pennello, il blush cremoso, che richiede una maggiore competenza dal momento che va picchettato e sfumato con attenzione sulle guance. E infine il blush liquido che va steso velocemente con i polpastrelli, di certo il più difficile da applicare ma anche il più resistente.

Le pelli secche dovranno prediligere la formula cremosa, mentre le pelli grasse quella in polvere, in modo da non accentuare l’effetto lucido. Non resta poi che decidere il colore più adatto, ricordando che l’effetto cromatico non deve staccare eccessivamente con quello restante del viso.

Se siete alle prime armi potete iniziare con un fard color albicocca o rosa, mentre se avete una carnagione scura potete puntare su un delicato color pesca.

In commercio ne trovate di tutti le marche e per tutte le tasche, non dovete fare altro che scegliere, magari facendovi consigliare, e provare questo prezioso ingrediente di bellezza. 😉

Tags : blushconsigli make-uperrori make upfardmake upmake up over 50make-up invernalemake-up spiaggia

Lascia un Commento