close
Medicina e Salute

Ridurre lo stress con la tapping therapy

tapping-therapy

Ognuna di noi reagisce allo stress in maniera differente. C’è chi si tortura le unghie, chi strapazza i capelli, chi inveisce contro chiunque, chi si da allo yoga e chi si chiude in casa.

Da qualche tempo, si aggiunge a questa lunga serie di rimedi, una tecnica che non necessita di altro se non delle vostre mani, ovvero la tapping therapy. Un autotrattamento che unisce la psicologia occidentale e l’antica medicina cinese, attraverso la semplice stimolazione di precisi punti del corpo.

Più che di un vero e proprio massaggio si tratta piuttosto di un tamburellamento, tapping appunto, in grado di ridurre i livelli di cortisolo e di stress, inviando dei segnali calmanti a quella parte del nostro cervello che gestisce le emozioni.

Un validissimo aiuto nei momenti di stress o di blocco psicologico, dovuto magari a momenti difficili della nostra vita. Praticarlo è semplice e decisamente economico, a differenza dei costosi trattamenti che possono essere praticati solo da mani esperte.

Ma quali sono i punti da tamburellare?

Bisogna insistere sui lati esterni della mano, dal mignolo al polso per intenderci, nello spazio tra le sopracciglia, sull’angolo esterno degli occhi, sulla sommità del capo, sotto gli occhi e sul mento.

Un trattamento facile da eseguire, magari in un momento di pausa nelle nostre giornate frenetiche. Io sto già provando, e voi?

Tags : benesserecasa relaxConsigli benesserecura del corpodoccia relaxstressstress da rientrostress da tecnologiatappingtecnostresstrattamenti corpotrattamenti naturalitrattamenti viso

Lascia un Commento