close
Manicure

Manicure: quando lo smalto resistente danneggia le unghie

smalto-semipermanente

Tra i prodotti più richiesti alle estetiste negli ultimi anni, primeggia senza dubbio l’applicazione di smalto resistente, quello che dura anche un mese senza rovinarsi.

Una tendenza affermatasi ampiamente nel campo della manicure, soprattutto se abbinata alla nail art e alle incredibili decorazioni che è possibile realizzare.

Lo smalto resistente, oltre ad essere bello e avere una lunga tenuta, costa anche poco e diciamo che con 20-30 euro è possibile ottenere delle mani a dir poco favolose.

smalto-resistente

Tutto questo nasconde però delle insidie e, spesso e volentieri, si rischia di ottenere delle unghie danneggiate, anche in maniera significativa.

E’ importante quindi rivolgersi ad estetiste esperte e non cercare il risparmio a tutti i costi poiché, se da un lato rischiamo di farci applicare dei prodotti scadenti e dannosi, dall’altro la rimozione dello smalto se non fatta correttamente, potrebbe rovinare la cheratina dell’unghia.

In questo caso l’unghia andrebbe a subire uno stress, indebolendosi al punto da rompersi con facilità. Senza dimenticare che lo smalto resistente contiene delle sostanze quali toluene e formaldeide che, in persone predisposte, possono provocare allergie.

Attenzione quindi a chi vi affidate per la vostra manicure, soprattutto quando optate per lo smalto resistente. Potreste ottenere in un primo momento un bel risultato, ma poi pagarne le conseguenze! Avete mai avuto esperienze di questo tipo?

Tags : manicureNail Artrinforzare le unghiesmalto resistentesmalto semipermanenteunghie e bellezzaunghie perfette

Lascia un Commento