close
Cura dei Capelli

Lo Shatush: il trattamento più richiesto ai parrucchieri

shatush

Impossibile non averne sentito parlare: lo Shatush è il trattamento più richiesto attualmente dalle donne italiane, e non solo, quando si recano dal proprio parrucchiere.

Si tratta di una nuova ed originale frontiera nel campo della tintura, anche se poi effettivamente non si tratta di un colore tradizionale ma più che altro di uno schiarimento graduale rivolto solo alle punte.

Avete presente quando dopo l’estate vi ritrovate con le punte dei capelli più chiare, quasi dorate, e la base scura? Ecco, questo a grandi linee, è l’effetto dato dallo Shatush: radice scura e punte chiarissime.

shatush-belen-rodriguez

Uno schiarimento dei capelli molto naturale che ha già conquistato le celebrità, da Belen Rodriguez a Bianca Balti, da Jennifer Aniston a Beyonce, praticamente tutte sono rimaste folgorate da questo particolare tipo di tinta che non rende schiave della ricrescita, lasciando appunto la base scura e naturale.

Come viene fatto lo Shatush?

Viene applicata una crema decolorante sulle ciocche cotonate, in maniera leggera nella parte alta e in maniera sempre più consistente verso le punte, proprio per rendere lo schiarimento graduale e molto naturale.

Non si tratta di un colore vero e proprio ed è comunque molto meno dannoso per il capello rispetto alle tradizionali meches con carta di alluminio. In questo modo potrete schiarire i vostri capelli di tre tonalità, fermandovi ovviamente a quella che più vi piace e vi sta meglio.

E’ sconsigliato a chi ha i capelli molto ricci poiché non si vedrebbe l’effetto desiderato, mentre lo Shatush ha una resa perfetta sui capelli molto lisci.

Sono necessari circa 45 minuti di posa e il prezzo dello Shatush può variare dai 50 ai 100 euro. Scommetto che molte di voi lo hanno già provato, vero? Ce lo consigliate?

Tags : cambiare il colore dei capellicapelliconsigli di bellezzarimedi naturali per schiarire i capelliscegliere il colore per i capellishatushshatush capellitendenze capelli 2012 2013tingere i capellitingersi i capellitrattamenti estetici

Lascia un Commento