close
Chirurgia Estetica

La rinoplastica: un intervento in continua evoluzione

rifarsi-il-naso

La rinoplastica, ovvero l’intervento chirurgico in grado di cambiare la forma e la dimensione del naso, rappresenta una delle primissime forme di chirurgia estetica, che gode ancora oggi di un grandissimo successo.

Basti pensare che si tratta dell’intervento più richiesto dagli uomini e la terza opzione per le donne, dopo la liposuzione e l’aumento del seno. Si tratta di un intervento complesso che viene sottoposto ancora oggi a continui cambiamenti e migliorie, seguendo un’evoluzione continua.

La rinoplastica con innesto

Si tratta di una metodologia usata soprattutto negli Stati Uniti, nel 70% dei casi, ed è basata sulla creazione di innesti fatti di strutture cartilaginee, provenienti dalla stessa persona operata. In questo modo si va a creare una sorta di impalcatura per colmare perdite di tessuto o ricostruire una struttura più gradevole.

I prelievi di parti cartilagine è facile e non lascia cicatrici, permettendo di ricostruire un naso perfetto senza ricorrere a sostanze e materiali artificiali.

rinoplastica-con-innesti

Come avviene l’intervento?

L’intervento di rinoplastica avviene in anestesia generale e si può procedere operando dall’interno delle narici o dall’esterno. Il tessuto viene modellato e fissato attraverso fili riassorbibili e fili di metallo, per quanto riguarda l’osso, che verranno rimossi dopo circa 15 giorni.

Il tutto può durare dai 40 ai 150 minuti in base ai casi e si può intervenire in day hospital, con una sola notte di ricovero. La tecnica chiusa prevede meno gonfiori post operatori e bisognerà portare uno scudetto di gesso e dei cerotti, senza tamponi nasali. Se invece si è optato per la tecnica aperta si avranno maggiori lividi e gonfiori, sui quali applicare del ghiaccio. Per dieci giorni è bene evitare il bagno e la doccia, per due mesi bisogna evitare l’esposizione al sole e per 5 o 6 mesi evitare di usare gli occhiali.

I costi?

Se si usano osso o cartilagine costale si parla di circa 12.000 euro, se invece si opera usando grasso, cartilagine e tessuto, siamo intorno agli 8-10.000 euro.

E tu, hai mai pensato di ricorrere alla rinoplastica?

Tags : Aumento senochirurgia ambulatorialechirurgia esteticaliposuzionerifarsi il nasorinoplasticatrattamenti corpo

Lascia un Commento