close
Medicina e Salute

Riflessologia plantare: il benessere inizia dai piedi

Riflessologia-plantare-il-benessere-inizia-dai-piedi

Se c’è una zona del nostro corpo che teniamo spesso, ben poco in considerazione, sono i nostri piedi. In genere dedichiamo loro attenzione solo quando sono doloranti e gonfi, perché magari abbiamo affrontato una giornata pesante o abbiamo indossato delle calzature poco comode.

Nei nostri piedi e nella loro cura, si nasconde invece un grande segreto per il nostro benessere psicofisico. A dirlo è una grande e antica disciplina che ha, da secoli, riscontrato nei nostri piedi un legame con il resto del corpo.

Parliamo ovviamente della riflessologia plantare.

Questa disciplina ha origini antichissime ed era conosciuta già millenni fa, soprattutto in Egitto. Attualmente è molto praticata e si basa sul principio in base al quale, ogni parte dei nostri piedi è collegata ad una zona specifica del nostro corpo.

Andando a massaggiare quindi il piede in determinati punti, costantemente e quotidianamente, si possono ottenere dei benefici in ogni parte del nostro corpo. Riattivando degli equilibri perduti, curando determinati disturbi e patologie in atto.

Questo è possibile poiché i piedi sono ricchi di terminazioni nervose che, stimolate in maniera giusta e per il tempo necessario, vanno a produrre degli effetti benefici sulle zone interessate.

La mappa dei punti viene fatta all’inizio della seduta e in genere le dita corrispondono alla testa, il calcagno al bacino e così via. I due piedi è come se rappresentassero le due metà del nostro corpo e, una volta individuata la disfunzione dell’organo legata al punto riflesso, che provoca disagio, si procede con il massaggio.

Il movimento deve essere a scatto e con un ritmo costante, può essere effettuato in centri specializzati o autonomamente a casa propria.

Basterebbero quindici minuti al giorno da dedicare a noi stessi e alla cura dei nostri piedi, per ottenere un grande guadagno in termini di benessere psicofisico.

La posizione ideale da assumere per il massaggio è quella seduta con la schiena ben dritta, con la caviglia appoggiata sulla coscia della gamba opposta, in modo da poter massaggiare facilmente il piede in tutta comodità.

E’ consigliato iniziare dal piede sinistro e dedicarsi a questa pratica prima di andare a dormire, per trarne tutti i benefici.

Io provo subito, e voi?

Tags : benesserepedicurerelax e benessere

Lascia un Commento