close
Mangiare Sano

Il cioccolato: un sano peccato di gola

Il-cioccolato-un-sano-peccato-di-gola

Siamo abituati, ahimè, al fatto che i cibi più gustosi sono allo stesso tempo quelli più nocivi da un punto di vista nutritivo.

Questa è, a mio parare, una delle tante ingiustizie della vita, che mi portano a fantasticare su che mondo meraviglioso sarebbe, se le insalate facessero ingrassare e far venire i brufoli, e le scorpacciate di gelato e patatine fritte fossero invece un vero e proprio toccasana.

Purtroppo però non è così e ognuno di noi dovrebbe cercare di seguire uno stile alimentare corretto, cosa che a mio parere non è poi così difficile da fare in un paese come l’Italia, che può vantare una delle cucine più buone e semplici di tutto il mondo.

Tra le tante cose deliziose ma pericolose per il nostro benessere, c’è n’è una che sfugge alle rigide catalogazioni di nutrizionisti ed esperti del settore, ovvero il cioccolato.

Una golosissima eccezione che, a quanto pare, oltre ad avere un sapore e un gusto inconfondibile, possiede anche diverse proprietà benefiche per il nostro organismo.

Per quanto mi riguarda, la notizia non poteva fare altro che riempirmi di gioia, da eterna golosa quale sono. Via libera quindi al cioccolato bianco, fondente, al latte, con le nocciole, con le mandorle, con l’uvetta, con i cereali, con dentro il wafer, pralinato, al liquore, al caffè, aromatizzato alla vaniglia, al peperoncino, alla menta e quant’altro.

Pare tuttavia che sia soprattutto quello fondente, scuro e dal gusto un po’ amarognolo (ottimo), a contenere le fonti alimentari più generose, quali i flavonoidi, ovvero degli antiossidanti presenti negli alimenti di origine o derivazione vegetale, come pure il tè, il vino rosso e gli agrumi.

Più è alta la percentuale di cacao nella tavoletta, più cresce la presenza di flavonoidi al suo interno, che di conseguenza è nulla nel cioccolato bianco.

Altro elemento straordinario contenuto nel cioccolato è la presenza di sostanze bioattive in grado di influenzare positivamente i neurotrasmettitori, consentendo di migliorare il tono dell’umore e di contrastare i dannosi effetti dello stress quotidiano.

Tuttavia, i nutrizionisti ci tengono a precisare che, nonostante le tante proprietà benefiche, è sempre meglio non abusarne, tenendo conto dell’alto valore di calorie presente al suo interno e ricordando inoltre, di evitare questo alimento se si soffre di emicranie, poiché contiene delle sostanze che possono accentuarle.

Al di la dei dati scientifici io credo che il solo guardare un vassoio assortito di tanti piccoli cioccolatini, o una tavoletta di invitante cioccolato, sia già di per sé una gioia per gli occhi e per la mente, senza considerare la piacevolissima esplosione di sapori.

Finalmente un po’ di giustizia è stata fatta! Godetevi del “sanocioccolato senza troppi rimorsi e, per una volta, al diavolo la linea.

Tags : alimentazione sanaProprietà alimenti

Lascia un Commento