close
Mangiare Sano

La miracolosa dieta di Kate Middleton

La-miracolosa-dieta-di-Kate-Middleton

La neo principessa Kate Middleton, sin dai mesi precedenti il suo fiabesco matrimonio, ci è stata proposta davvero in tutte le salse: il suo stile, i suoi capelli, il suo sorriso, sua sorella e persino il sedere di quest’ultima!

Riviste, siti internet e persino servizi al telegiornale, non hanno fatto che parlare di lei e di tutto quello che la riguarda. La notizia più recente diffusa sul suo conto, è stata la miracolosa dieta seguita dalla bella Kate, capace di farle perdere addirittura 4 chili in 8 settimane.

Inutile dire che la dieta Dukan, chiamata così dal nome del suo ideatore, un dietista francese, è andata letteralmente a ruba da tutte le fan della principessa.

Ma vediamo esattamente in cosa consiste.

Il suo principio base è la completa eliminazione di cibi ricchi di carboidrati, sostituiti dall’apporto di proteine. Viene suddivisa in quattro fasi che, se seguite alla perfezione, andrebbero a quanto pare ad impedire l’odioso effetto yo-yo, permettendo di mantenere i risultati raggiunti.

La prima fase riguarda l’ATTACCO:

essa prevede l’assunzione esclusiva e rigorosa solo di determinati alimenti, nella quantità desiderata. Si tratta perlopiù di carne magra, ovviamente cucinata alla griglia o al forno, e quindi senza grassi, frattaglie, pesce, uova, pollame, ad eccezione delle anatre ed oche senza pelle, frutti di mare e prodotti lattiero-caseari.

La seconda fase, definita LA CROCIERA:

la quale va ad inserire le verdure alla lista degli alimenti consentiti. Dovranno alternarsi quindi dei giorni dedicati esclusivamente all’assunzione di proteine e giorni dedicati all’unione di proteine e verdure.

Le verdure consentite sono: pomodori, cetrioli, radicchio, spinaci, broccoli, cavoli, asparagi, finocchi, zucchine, melanzane, sedano, carote, funghi, peperoni e melanzane. Da mangiare crude, lessate o al forno.

La terza fase è quella del CONSOLIDAMENTO:

inizia solo nel momento in cui si è raggiunto il peso ideale e prevede l’introduzione di nuovi alimenti, dei quali però non si deve abusare. Via libera quindi al pane di grano intero, non più di due fette al giorno, formaggio, pasta, riso (massimo due volte a settimana) e patate.

La quarta fase prevede la STABILIZZAZIONE DEFINITIVA:

ovvero la fase finale nella quale, durante l’arco della settimana, si possono assumere gli alimenti desiderati, a patto che una volta a settimana si mangino esclusivamente proteine, scegliendo magari un giorno fisso.

In molte si sono dette soddisfatte dei risultati, ma gli esperti fanno riflettere sul fatto che una dieta poco equilibrata, dal regime iperproteico, com’è appunto questa, non è salutare per l’organismo.

Sarebbe sempre meglio preferire una dieta leggermente ipocalorica, abbinata magari a della sana attività fisica.

Tags : consigli di bellezzadimagrire

Lascia un Commento