close
Trattamenti Estetici

Abbronzati con i solarium: cosa c’è da sapere

Abbronzati con i solarium: cosa c’è da sapere

La bella stagione è ormai arrivata e chi può nel weekend si reca già nelle più famose e affollate spiagge d’Italia o nei centri termali naturali. Ossessione comune un po’ a tutti, il primo giorno che arriviamo, è rimanere bianchi come mozzarelle sotto un sole che è  già  molto potente in primavera. Ecco perché è importante, soprattutto all’inizio, proteggersi con filtri solari alti, da 30 a 50 spf. La nostra pelle rischia sempre di più di ritrovarsi macchie causate da questo sole “cattivo” e, a lungo andare, non proteggersi provoca macchie permanenti, o peggio, aumentano i rischi di melanomi.

Quindi proteggiamoci! Chi se ne importa se dovremo andare via dalle vacanze meno abbronzati del solito, prima viene la salute della nostra pelle. I dermatologi smentiscono le credenze sui filtri solari: non  è assolutamente vero che non fanno abbronzare, togliamocelo dalla testa!

Uno dei metodi che molti di noi usano per avere sempre un colorito ambrato sono le lampade abbronzanti, ormai presenti in tutti i centri estetici che oggi utilizzano solarium a bassa pressione certificati da controlli sempre maggiori. Nonostante ciò l’allarme tumori è in aumento  e addirittura in Europa molti paesi stanno pensando di vietarle, in quanto potrebbero essere  dannose per il nostro corpo anche con l’utilizzo di creme solari.

Quello che c’è da sapere è che è importante non esagerare: se fate una seduta abbronzante oggi, non tornateci il giorno successivo solo perché dovete partire per le vacanze. L’intervallo di tempo minimo da far trascorrere tra un lettino ed un altro sarebbe di 48 ore perché la pelle deve riequilibrarsi e riparare i danni dei raggi U.V. Altro punto importante: mettere sempre gli occhialini per riparare gli occhi! Il nostro cristallino infatti rischia di rimanere opaco se con il tempo non lo proteggiamo.

Una delle cose da sapere quando andiamo a fare una seduta di abbronzatura, e che spesso non ci viene detta nei centri estetici, è di prestare attenzione alla combinazioni farmaci-lampade. Spesso infatti  pillole anticoncezionali e altri farmaci possono accelerare e potenziare l’azione dei raggi U.V., ecco perché sarebbe bene sempre parlarne con il proprio medico. Se proprio non vogliamo rinunciare ad avere un bel colorito, possiamo sempre affidarci agli autoabbronzanti: metodo di semplice applicazione, indolore e sano per dare da subito colore alla pelle. Naturalmente dobbiamo sapere che non siamo protetti dai raggi del sole e che è sempre bene applicare con cura questi prodotti in modo omogeneo su tutta la superficie cutanea per non ritrovarsi spiacevoli macchie che, comunque,  andranno via dopo qualche giorno.

Tags : consigli di bellezzacura del corpolampade abbronzantisegreti bellezza

Lascia un Commento